MADREPENNUTA

SEZ. LIBRI DI LUCIO

"BATTISTI TALK" - La vita attraverso le sue parole: interviste, dichiarazioni, pensieri. Edizioni Castelvecchi. A cura di
Francesco Mirenzi.

Sicuramente uno dei libri più completi, scritto da un esperto critico musicale come appunto Francesco Mirenzi. In questo
scritto l'autore mette in risalto soprattutto le rarissime interviste concesse alla stampa da Battisti. Sicuramente un libro da non
perdere, dove nulla è lasciato al caso. Ecco come anticipazione una premessa curata dallo stesso Mirenzi:
«Su Lucio Battisti si è detto tutto e il contrario di tutto. Negli anni si sono sprecate interpretazioni, analisi, congetture,
allusioni, deduzioni, sulla sua musica e sulla sua personalità: tutti a profferire il proprio pensiero, convinti di essere i
depositari della verità. Teorie verosimili e interessanti si susseguono senza soluzione di continuità ad altre più fantasiose e audaci. Anche alcuni eventi della sua vita, come al cavalcata con Mogol da Milano a Roma, il suo matrimonio con Grazia Letizia, il suo ultimo tour, vengono datati, a piacere, tra il 1970 e il 1976. È contemplata anche l'offesa, velata o esplicita, su vizi e difetti comportamentali, così come sulla sua musica, specie quella più recente, in rapporto alla quale viene liquidato, alternativamente, con "non si capisce", "meglio il primo Battisti", "ormai..."; ma del reale pensiero di Lucio Battisti nessuna traccia, nessun intervento recente. Chissà cosa pensa? Possibile che non abia mai rilasciato dichiarazioni? Che nessuno lo abbia intervistato? Da questi interrogativi è nata la ricerca sulla quale fonda il libro. Una vera e propria scommessa, in quanto, per i più, non aveva rilasciato che quattro o cinque interviste. Circolano, è vero, alcune sue dichiarazioni ma sempre senza conoscere il contesto e, soprattutto, le fonti. La scommessa si può dire vinta: Lucio Battisti ha parlato! Abbondantemente, fino al 1970, poi, improvvisamente, ha diradato i suoi interventi, rilasciando l'ultima intervista - di cui "si nasconde", dai racconti dei suoi più stretti collaboratori. Non si ha la presunzione di aver rintracciato tutte le interviste rilasciate da Lucio Battisti, bensì di aver svolto una ricerca seria e scrupolosa, attraverso quotidiani, riviste, libri, trasmissioni televisive e radiofoniche. Il libro non vuole aggiungere nessuna teoria, solo riuscire a far conoscere meglio, e un po' più direttamente un artista amato da tantissimi, forse poco conosciuto visto il ventennale rigido esilio dalla vita pubblica.»

back