In questa sezione verranno aggiornate tutte le notizie sulla musica di Madre Pennuta.

MADREPENNUTA  

LE NOVITA' 

 

Venerdì 7 novembre 2008

Vorrei iniziare questa nuova fase di aggiornamenti parlando della carriera dei Gorillaz, un gruppo fittizio inglese che ha già prodotto qualche album di ottima qualità. Si tratta di una band molto ma molto misteriosa e piena di colpi di scena. Quando si parla dei Gorillaz si deve tener presente il loro lancio a produrre musica d'avanguardia con fusione di sprazzi di rock e relative chitarre (qua e là) e l'elettronica di ultima generazione. E' da poco più di 10 giorni che li ho scoperti ascoltando gratuitamente alcuni loro dischi prodotti tra i primi degli anni 2000 fino ai giorni nostri (e dunque il 2008). Che bello poter ascoltare qualcosa che allieta le orecchie sempre più orfane di una musicalità decente. Vi dico tutto ciò in quanto, essendo fan di Lucio, sono stato da lui trattato bene a livello di ascolto musicale... e già "che la verità è solo un'immaginazione...". I dischi da ricordare sono "Demon days" e l'ultimo "Sides-D": davvero 2 capolavori che non hanno certo bisogno di presentazioni; o forse sì? Qual è la verità? Eh bè la verità è questi 4 musicisti sono animati di una grandissima creatività e talento... un talento immenso come non si sentiva da parecchi anni. Lo sapete quale altra band può tener testa ai Gorillaz? Ebbene sì i Depeche Mode, e dimenticavo, il duo Gnarls Barkley: anche loro si sono tagliati di diritto un posto al sole.

Attualmente la musica non sforna grandi talenti... ma facendo i dovuti confronti si può dire che di tanto in tanto la musica straniera fa leccare i baffi!!! Ho voglia di musica: della vera musica, che allieti quotidianamente le mie orecchie! E voi, carissimi Navigatori, cosa ne pensate?

 

 

 

NOVITA' IN FASE DI ALLESTIMENTO. Conterò al più presto di aggiornare questa sezione!!!

 

 

 

 

 

 

 

Lunedì 23 giugno 2008

 

IL RITORNO DI BRIAN ENO: NUOVA MOSTRA, NUOVO PROGETTO

Napoli, 23 giu. - Brian Eno torna a Napoli dopo “77 million paintings for Naples”, evento clou del Maggio dei Monumenti 2007, con due nuove installazioni e trova anche ispirazione per un nuovo progetto nel Napoli Teatro festival Italia. Fino al 15 settembre, infatti, la sala polivalente e il cortile del Madre, il museo di arte contemporanea che sorge in un edificio storico della citta’ antica restaurato da Alvaro Siza, ospiteranno rispettivamente “Surrender Lounge proposal: 77 million paintings” e “Aurelia”. Nel primo caso, il nuovo progetto di decomposizione e ricomposizione tramite combinazioni gestite da un software di 360 suoi dipinti astratti (e 77 milioni e’ appunto il numero delle possibili combinazioni delle immagini) accompagnate da suoni prende vita in una sala trasformata in una sorta di foresta formata da 5 betulle in pvc sospese al soffitto alternate da coni in vermiculite; i 12 monitor che esternano le immagini sono incassati in una quinta di legno sul fondo sala, mentre il suono e’ diffuso da 6 impianti sonori. Otto impianti sonori sospesi a fili metallici in perpendicolo alle pareti laterali del cortile interno del museo raccontano invece “Aurelia”, installazione sonora basata sul suono di 8 campane non sincronizzate che si sovrappongono a intervalli regolari compresi tra i 20 e i 30 secondi. Una composizione che Eno ha progettato di fatto a Napoli, abbandonando quella gia’ creato perche’, dice ai cronisti, “non era molto buona la registrazione e ho fatto un errore di matematica. Ne ho creata un’altra e penso che la cambiero’ ancora”.

 

 

 

 

 

Giovanni Lombardo Production.

HOME