MADREPENNUTA

ARTICOLI DELLA STAMPA

MINA E BATTISTI
INSIEME PER CANTARE UN FUTURO MIGLIORE

Vent'anni. Tanto tempo è passato da quando si sono esibiti per l'ultima volta in pubblico, prima di abbassare il sipario sul
mondo delle sette note. Parliamo di Mina e Lucio Battisti, i due grandi interpreti della canzone italiana.
Ricordate quei giorni? Lei, bellissima e moderna, sempre al centro delle cronache "rosa" per i suoi amori, per quelle mille
trasgressioni (un figlio fuori dal matrimonio) che le preclusero per anni l'accesso in Rai. Lui, il "cespuglio" di capellli più famoso
d'Italia, autore di tanti successi con Giulio Rapetti, in arte Mogol, si trovava forse a disagio nel suo paese, al punto da
"fuggire" prima in Inghilterra, per fare poi ritorno in Brianza. Ambedue decisero di abbandonare all'improvviso la ribalta della
musica leggera. Oggi molte voci parlano di un grande ritorno dei due cantanti, che potrebbe iniziare con un duetto nel nuovo
album di Mina, la cui uscita è prevista in ottobre: anzi, un primo incontro tra i due, secondo fonti autorevoli, sarebbe già
avvenuto nei giorni scorsi. E un ritorno dal vivo? Mina fece un ultimo, strepitoso ciclo di concerti alla "Bussola-domani" di
Bernardini nell'estate del 1978. Lucio Battisti terminò un breve tour due anni prima, accompagnato dal suo inseparabile
gruppo, la Formula 3. Mina e Lucio apparvero assieme in televisione una sola volta, a "Teatro 10", in un memorabile duetto
sulle note di "Eppur mi son scordato di te". Di Battisti, come ha mostrato Paolo Limiti, in un recente programma di grande
successo su Raidue, è rimasta quell'ultima apparizione alla televisione svizzera nel 1982, fatta più che altro per accontentare gli
amici. Oggi si riparla con insistenza della possibilità di rivederli in scena per accontentare un pubblico di fans che li apprezza e
li ama con la stessa intensità di allora. Potrebbero apparire nel "Concerto di Fine Millennio": un grande evento televisivo che si
sta preparando appunto in vista dell'anno 2000, oppure partecipare a una vera e propria tournée. Per loro, infatti, c'è chi
sarebbe disposto a offrire cifre folli, assegni con lunghe file di "zeri", certi di poter contare comunque su un'eccezionale
affluenza di pubblico. Chiacchiere sotto l'ombrellone? Speranze vane, vista la riluttanza di entrambi a tornare in scena? Non
proprio, visto che entrambi, secondo alcune indiscrezioni, sentirebbero molto la mancanza del pubblico, anche se per orgoglio
non sarebbero affatto siaposti ad ammetterlo. Proviamo allora, con la delicatezza del caso, a scalfire queste certezze ("Mina
sta bene così"; "A Lucio non interessa di tornare in pubblico", dicono nel riservato entourage) alla luce delle ultime novità e dei
possibili sviluppi. Mina vive a Lugano, a due passi dallo studio di registrazione della PDU, la Casa discografica fondata da suo padre, in cui lavora nella massima quiete. Il legame con il professor Quaini è solidissimo; i figli Benedetta Crocco Mazzini e Massimiliano Pani (che le ha dato un nipote) sono autonomi e avviati a carriere di successo. Benedetta è attrice ("Tutti giù per terra") e presentatrice televisiva; Massimiliano (che con la sorella ha presentato il recente Festival di Recanati), ha lavorato con successo per il piccolo schermo, da anni collabora con la celebre mamma ed è egli stesso ottimo cantante a autore. E poi,
guarda caso, è produttore degli Audio 2, che con Mina hanno cantato (così come Cocciante e Beppe Grillo) proprio nello
stile di Battisti. Benedetta e Massimiliano, per tacito accordo di famiglia e riservatezza, parlano pochissio della madre.
Mina passa il tempo frequentando una ristrettissima cerchia di amici, con i quali tiene i ben noti tavoli di "scopone", e
ascoltando il materiale musicale che andrà a scegliere per il prossimo disco. Guarda molto la televisione e, ci dicono gli amici,
non si perde mai Sanremo e il Festivalbar. Attualmente, come sempre, si divide tra la villa al mare di Forte dei Marmi e lo
studio di registraizone di Lugano, per gli ultimi ritocchi del nuovo album che uscirà ad ottobre. Perché Mina non ha mai
smesso di fare dischi. Quanto a Lucio Battisti, che le foto in queste pagine ritraggono all'uscita da un supermercato, dimagrito
rispetto alle passate apparizioni, vive abitualmente nella sua villa di Dosso di Coroldo, a Molteno, in provincia di Como, di
fronte alla casa di Mogol. Ad agosto, come di consueto, si trasferirà, armi e bagagli, nell'appartamento di Rimini, insieme con
la moglie Grazia Letizia Veronesi (con lo pseudonimo di Velezia ha firmato i testi di molte canzoni, dopo il "divorzio" artistico
di Lucio da Mogol), mentre il figlio Luca, 22 anni, da buon studente universitario preferisce godersi la propria indipendenza.
Musicalmente, Battisti ha diradato molto le proprie uscite, anche se, si sa per certo, starebbe preparando un nuovo album,
destinato ad uscire nella primavera del prossimo anno. Ma, e questo confermerebbe le voci di un loro ritorno insieme, Lucio
negli ultimi tempi ha fatto spesso visita alla cara amica di Cremona. Questi i fatti. Alla resa dei conti, sono gli stessi discografici a parlare di "grande disponibilità artistica di Mina", in questo periodo. Proprio di recente, poi, si è fatto un gran parlare di un album di canzoni che Mina vorrebbe incidere in coppia con Adriano Celentano. Ma di certo la candidatura di Lucio Battisti come partener per un album o per un eccesionale concerto è altrettanto valida di quella del "Molleggiato". Insomma, a quanto si dice, sarà ancora Mina a dover decidere, artisticamente tra due pretendenti di rango. A noi l'augurio e la speranza di poter essere ancora una volta suoi entusiastici spettatori!

Bruno Marzi